Ultimo aggiornamento 5 Maggio 2021 @ 12:50

Prealpina.it logo

 

Elezioni, Saronno e Legnano: il centrosinistra in trionfo

5 Ott 2020 | Amministrative 2020, LEGNANO, SARONNO

 

Il ballottaggio alle elezioni comunali di Legnano e Saronno ha regalato sorprese: le due città hanno voluto cambiare guida e il centrosinistra trionfa in entrambe le città. Già a 90 minuti dalla chiusura delle urne, i dati ufficiali sono ormai consolidati: Lorenzo Radice e Augusto Airoldi saranno rispettivamente i nuovi sindaci di Legnano e Saronno.

Legnano, Radice stacca Toia di quasi 10 punti

Sin dall’inizio dello spoglio il risultato è sempre stato chiaro: Radice ha convinto i legnanesi indecisi, vincendo alla fine con quasi dieci punti di vantaggio sulla sfidante del centrodestra Carolina Toia. Nel weekend del ballottaggio hanno votato 22.385 legnanesi, con una percentuale di votanti che si attesta alla fine al 47,55%. Lorenzo Radice è stato eletto primo cittadino a Legnano con 11.974 voti, una percentuale del 54,07%. Carolina Toia si ferma a 10.173 voti con una percentuale del 45,93%. Su 52 seggi scrutinati, le schede bianche sono risultate 65, 171 le nulle e solo due le schede contestate.

Saronno, trionfo di Airoldi

A Saronno trionfo assoluto di Augusto Airoldi che stacca il sindaco uscente Alessandro Fagioli di venti punti percentuali. Alle urne nel weekend elettorale si sono recati 14.854 saronnesi, un’affluenza che alle 15 di oggi, lunedì 5 ottobre, tocca il 48,09 % contro il 50% del ballottaggio di cinque anni fa. Saronno sceglie dunque il centrosinistra: Airoldi vince le elezioni con 8.822 voti, con il 59,99% delle preferenze. Fagioli si ferma al 40,01% con 5.884 voti. Dopo lo scrutinio di tutti i 38 seggi saronnesi, le schede bianche sono state 44, 104 le nulle: nessuna scheda contestata.

r.w.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA