Ultimo aggiornamento 19 Ottobre 2021 @ 16:00

Prealpina.it logo

Referendum e comunali, 39% l’affluenza in provincia di Varese

20 Set 2020 | Amministrative 2020

 

Inizio tutto sommato senza scosse, per la tornata elettorale referendaria-comunale 2020 in provincia di Varese. A parte il caso di cronaca che si è verificato a Gorla Maggiore, l’affluenza ai se

ggi nelle prime cinque ore di apertura (si vota oggi fino alle 23 e domani dalle 7 alle 15) è stata regolare, con presidenti e scrutatori impegnati a far rispettare le rigide regole anti-covid (mascherina, distanziamento, igienizzazione delle mani prima di entrare in cabina, scheda deposta nell’urna direttamente dall’elettore) e forze dell’ordine impegnate a sovrintendere alle operazioni all’esterno.

Più votanti negli undici centri che scelgono il sindaco

L’affluenza alle ore 12 in provincia di Varese (dati ufficiali del ministero dell’Interno) è stata del 12,18%, in linea col dato nazionale. Qualcosa in meno si è registrato nei Comuni maggiori (Gallarate 11,99, Castellanza 11,98, Varese 11,83 ma Busto Arsizio 12,2), decisamente di più negli undici centri in cui a trainare l’afflusso alle urne è stato il richiamo della consultazione comunale: a Casorate Sempione ha già votato il 18,5% degli aventi diritto, a Gemonio il 15,83, il 17,14 a Golasecca, il 19,53 a Gorla Maggiore, a Laveno e Luino rispettivamente il 18,6 e il 16,33, a Lonate Ceppino il 16%, a Origgio il 16,5, a Saronno il 17, a Somma Lombardo il 17,7. Il record assoluto spetta però alla piccola Masciago Primo, che ha raggiunto già il 28,3%. Prossimo rilevamento ufficiale dell’affluenza alle ore 19.

Elezioni: affluenza per Altomilanese e Piemonte

Leggermente più bassa l’affluenza nei tre centri dell’Altomilanese che votano per la scelta del futuro sindaco. A Legnano si è arrivati al 16,43%, a Parabiago addirittura al 14,94, Cuggiono fa un po’ meglio con il 16,9.
Nel Verbano-Cusio-Ossola i tre Comuni che votano anche per le amministrative registrano un’affluenza simile: Baveno è il più basso 15,65, Stresa si ferma a 19,9 e Belgirate batte tutti con il 26,55%. Infine in Provincia di Novara Arona 18,2 e Invorio 19,6.

Elezioni, alle 19 superato il 30%

Continuano ad essere in linea con il dato nazionale le cifre dell’affluenza alle urne in Provincia di Varese: se in Italia alle ore 19 era andato ai seggi il 29,79% degli aventi diritto, Varese ha fatto un po’ meglio con il 31,16, qualcosa in meno della Lombardia (31,46). Continua ad esserci uno scarto piuttosto evidente tra gli undici Comuni in cui si vota anche per scegliere il sindaco e gli altri: se Varese (29,97), Gallarate (30,2), Busto Arsizio (30,54) e Cassano Magnago (31,2) viaggiano intorno al 30, molto di più fanno i “magnifici 11: Casorate Sempione al 40,63%, Gemonio al 42, Golasecca al 41,4 e Gorla Maggiore addirittura al 46,9, Laveno Mombello a quota 42,4, Lonate Ceppino si ferma al 38,9 e Luino al 39,4. Ci sono poi il  41,18% di Origgio, il 41,6 di Saronno e il 41,4 di Somma Lombardo e, come cinque ore fa, il caso clamoroso di Masciago primo che ha già portato alle urne quasi sei elettori su 10 (57,81%). Passando alle altre province registriamo il 42,97% di Cuggiono, il 40,44 di Legnano e il 37,4 di Parabiago.

Affluenza, Masciago 73%, in provincia il 39

Affluenza alta nella prima giornata di voto, con un dato in linea con quello nazionale, superiore di poco più di mezzo punto percentuale. E oggi si replica fino alle 15. Dove si va alle urne per le Amministrative il dato viene trascinato verso l’alto tanto che a Legnano si arriva al 50.56% per il referendum e al 48.51 per le Comunali. Considerando che la cifra finale del 2017 a Legnano fu del 52.36% si capisce che il risultato di questa domenica dimostra la risposta massiccia dell’elettorato, alla faccia di chi pensava che la paura per il covid tenesse lontani gli elettori dalle urne. Nemmeno la giornata soleggiata ha invogliato gli aventi diritto al voto ad andarsene.  Il dato è in linea su Saronno dove si registra il 52% al referendum e il 49.83% alle Comunali (55.23% nel 2015). Simile trend a Somma Lombardo con il 49.12% per il referendum e il 46.74 alle Comunali (54.14% nel 2015). Tra i Comuni top per affluenza c’è Masciago Primo che arriva addirittura al 72.57% al referendum e al 66.41% alle Amministrative. Altri dati (referendum): Casorate Sempione (49.11%), Gemonio (50.45), Golasecca (49.61), Gorla Maggiore (58.39), Laveno Mombello (47.12), Lonate Ceppino (49.04), Luino (48.11), Origgio (51.67), Cuggiono (54.41), Parabiago (46.64), Arona (50.40), Baveno (44.12), Belgirate (56.70), Invorio (59.73), Stresa (56.82). A Varese il dato finale è 36.87%, a Busto Arsizio 37.59, a Gallarate 37.98.

r.w.

© RIPRODUZIONE RISERVATA