Ultimo aggiornamento 19 Ottobre 2021 @ 16:00

Prealpina.it logo

Sindaco Parabiago, a Cucchi riesce il bis

23 Set 2020 | Amministrative 2020, PARABIAGO

 

Parabiago rimane al centrodestra con Raffaele Cucchi che raddoppia e si aggiudica al primo turno delle elezioni amministrative appena concluse la conferma nel ruolo di primo cittadino anche per il prossimo quinquennio. Un risultato che era nell’aria, ma che il sindaco uscente non ha mai dato per scontato, tanto che solo alcuni mesi prima di ufficializzare la ricandidatura per il secondo mandato si schermiva, probabilmente anche con una certa dose di scaramanzia, dichiarandosi, nell’eventualità, «pronto a fare le valigie».

Parabiago, Cucchi subito rieletto sindaco

I suoi bagagli invece non traslocheranno per un altro lustro dal suo ufficio di piazza della Vittoria, da dove Cucchi governerà, insieme alla sua squadra formata da Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e dalla lista civica AttivaMente, forte di un risultato schiacciante: a dargli fiducia è stato infatti il 63.16% dei votanti. Un dato che supera di poco meno del 7 % quello ottenuto, sempre con la stessa coalizione, nel 2015, quando le preferenze per l’esponente del Carroccio furono 6mila322 a fronte delle 7mila850 odierne.

«Ritengo che questo traguardo – ha commentato Cucchi a caldo – sia il frutto del buon lavoro svolto dal nostro gruppo di governo e nondimeno del fatto che i cittadini abbiano riconosciuto a questa amministrazione la capacità di dimostrarsi concretamente vicina ai bisogni e necessità della città». «Manteniamo grande Parabiago», lo slogan che ha accompagnato il centrodestra nel corso della campagna elettorale, ispirerà anche il mandato che si appresta ad iniziare: «Sicuramente – ha detto Cucchi – ci aspetta un periodo non facile dal punto di vista dell’economia locale, che ha dovuto bruscamente rallentare per via dell’emergenza Covid, ma ci impegnanmo a fare quanto in nostro potere per permettere una rapida ripresa del lavoro al fine di garantire benessere a tutti i cittadini».

L’agenda di Cucchi

Sul breve termine invece, tre sono gli atti che di cui la neo-insediata amministrazione dovrà occuparsi: «In agenda – ha anticipato Cucchi – abbiamo la redazione del bilancio di previsione, il passaggio finale che porterà all’approvazione del nuovo Pgt e il completamento dell’iter, per quanto compete al Comune, per l’imponente opera di riqualificazione dell’area Rede».

Silvia Colombo

© RIPRODUZIONE RISERVATA