Ultimo aggiornamento 19 Ottobre 2021 @ 16:00

Prealpina.it logo

Elezioni, “Lago della bilancia” all’attacco

3 Set 2020 | Amministrative 2020, ARONA

 

«Lago della bilancia è l’unica lista apolitica per le comunali aronesi, sono i cittadini il nostro principale riferimento. La lotta agli sprechi è il nostro motto: basta spese per l’effimero come 66.000 euro per la filodiffusione, 100.000 per Lake and Shopping». Carlo Intelisano, 56 anni, geometra, presenta la propria squadra come «un gruppo che è l’unico che può garantire una vera opposizione e non una “pseudo opposizione” come avvenuto finora».

Potenziamento della sanità

Figura di spicco è Giovanni Savio, Aronese dell’anno 2006, ex infermiere dell’ospedale di Arona, attivo nel volontariato: «La chiusura dell’ospedale ha nei partiti i veri responsabili, in primis la Lega. Ora proponiamo un potenziamento dei servizi sanitari e il no all’abbattimento dell’ex Tigros per ricavare una manciata di parcheggi, cementificando in periferia. Quella sede può diventare, in accordo con l’Asl, il nuovo Laboratorio analisi di Arona per evitare code e prenotazioni. Il sindaco deve poi attivarsi per dare nuovi servizi e migliorare i tempi di attesa per le visite dei cittadini».

La squadra al completo

Angelo Scircoli, operaio e presidente uscente Anmil, aggiunge: «Entro due anni un progetto per l’abbattimento di tutte le barriere architettoniche comunali. E nessun contributo di alcun tipo a locali o attività che non intendano abbatterle». Laura Fusè, organizzatrice di eventi, ritiene che Arona debba cambiare passo: «Avevo promosso una petizione sulla viabilità con 270 firme: nessuna risposta dal sindaco. Basta con la politica del pavone della giunta che non ascolta le richieste dei cittadini e che promuove un turismo mordi e fuggi e della Movida. Parcheggi scontati per gli aronesi ed eventi che siano veramente turistici». Capolista è Marisa Mazzoni, operatrice socio sanitaria e volontaria Cri: «Si deve lavorare per recuperare la ex casa di riposo per creare mini alloggi per anziani». In lista anche Loris Nogai, Crescenzo Bagnati, Antonella Iamundo, Gabriella Scurati, Damiano Barbiero, Massimiliano Martino, Tiziana Manca e Caterina Serafino.

Maurizio Robberto

© RIPRODUZIONE RISERVATA