Ultimo aggiornamento 19 Ottobre 2021 @ 16:00

Prealpina.it logo

Elezioni Saronno: al ballottaggio vanno Airoldi e Fagioli

23 Set 2020 | Amministrative 2020, SARONNO

 

Se il pareggio esistesse nella politica, Alessandro Fagioli e Augusto Airoldi ieri, martedì 22, a Saronno al primo turno avrebbero fatto 1-1. L’exploit che forse nessuno si aspettava, senz’altro, è di Airoldi (34.62 per cento), non tanto del Pd (17.22 per cento) – alleato da big nella coalizione ma che non ha sfondato – ma della inedita civica pro Airoldi (10.32 per cento). Ma pure Fagioli (36.61 per cento) si è difeso bene, anche e soprattutto grazie ai voti della sua lista di provenienza, quella targata Lega (21.41 per cento).

Con tutti a dover fare i conti con i viola, il colore della sconosciuta – fuori città – e neonata lista civica Obiettivo Saronno per l’unica donna in corsa per la poltrona di primo cittadino, Novella Ciceroni (12.68 per cento), nata qualche mese fa chiedendo una svolta nella anti-politica, e che negli ultimi mesi ha lavorato tantissimo sul territorio, raggiungendo un risultato storico tramite il quale è diventata l’ago della bilancia. Mentre un po’ sotto le aspettative è andato Pierluigi Gilli (11.75 per cento) di Con Saronno, Italia viva, Azione e Più Europa, vicino (nelle percentuali) a Os ma finito sorprendentemente al quarto posto. Di certo, sono crollati i 5 stelle di Luca Longinotti (scesi dal 8.8 per cento di cinque anni fa al 4.45 per cento).

Elezioni Saronno, una poltrona per due

Un voto «strano», inedito a Saronno. Con tutte le sedi di partito chiuse, con il Municipio off-limits per l’emergenza covid e la lunga giornata del voto amministrativo che è stata tutta vissuta, per la prima volta nella storia di Saronno, fra i bar della centralissima piazza Libertà. Dove dalle 9 in avanti si sono ritrovati e confrontati, ma senza assembrarsi (bravissimi con mascherine e distanziamento), i cittadini in cerca di notizie dell’ultima ora, addetti ai lavori e ovviamente anche i politici.

«C’è Obiettivo Saronno che sta facendo il botto!» le primissime notizie dai seggi nelle scuole fra centro e periferia, dopo lo spoglio di una manciata di voti. Talvolta certe indiscrezioni o primizie non contano proprio niente, talvolta portano anche fuori strada. Ma in questo caso c’è stato anche molto di più, la civica che qualcuno alla vigilia liquidava come un fuoco di paglia, è adesso – forse – l’ago della bilancia. Con tanto fair-play, visto che proprio quelli di Os sono stati gli ultimi a farsi vedere in centro, anche se probabilmente erano i più attesi.

Fagioli o Airoldi? Probabilmente, per vincere si passerà proprio da Obiettivo Saronno. E da Gilli, perchè no, che comunque è in scia della Ciceroni: il sindaco emerito (lo è stato a Saronno per dieci anni) da politico di lunga data, non si farà certo pregare per rientrare nella bagarre del ballottaggio.

Roberto Banfi

© RIPRODUZIONE RISERVATA