Ultimo aggiornamento 19 Ottobre 2021 @ 16:00

Prealpina.it logo

Elezioni Parabiago: l’ambiente al centro della campagna

13 Set 2020 | Amministrative 2020, PARABIAGO

 

La tematica ambientale declinata a livello locale è posta sempre più al centro dei programmi elettorali. Non sfuggono i candidati alle elezioni di Parabiago: i cittadini potranno confermare al governo l’uscente centrodestra unito di Raffaele Cucchi; o optare per i contendenti renziani di +Parabiago Viva con la candidata Eleonora Pradal; per il Pd con Ornella Venturini o per la lista civica RiParabiago con Giuliano Rancilio.

Elezioni Parabiago: Legambiente si rivolge ai candidati

Proprio ai candidati si è rivolta la sezione locale di Legambiente presieduta da Claudio De Agostini per alcuni quesiti in merito alle politiche ambientali. Il primo spunto di riflessione su cui il circolo “Il Gallo” di Legambiente intende coinvolgere il futuro sindaco di Parabiago riguarda la gestione dei rifiuti, con particolare riferimento all’incremento della differenziazione, tema a cui RiParabiago dedica un’intera sezione del suo programma. Questa, in breve, la proposta di Rancilio e della sua squadra: «Introdurremo la tariffa puntuale per la raccolta differenziata. Con la tariffa puntuale una parte della tariffa sarà variabile, un sistema che premia coloro che produrranno meno rifiuti indifferenziati: i cittadini che riciclano devono essere sostenuti».

Legambiente s’interroga anche sull’istituzione di maggiori tutele e azioni di valorizzazione dei parchi dei Mulini e del Roccolo, quest’ultimo minacciato dell’incombente possibilità che venga messa in funzione una discarica di rifiuti speciali tra Casorezzo e Busto Garolfo. Su questo punto si esprime il programma di Cucchi: «La gestione del Parco del Roccolo, il più significativo polmone verde nell’Alto Milanese, richiederà, nei prossimi anni, particolare accortezza il cui incipit sarà la tutela di tutte le sue aree, incluse quelle adibite a cava. Tra le idee per valorizzarlo anche la nascita di un Parco Avventura, aree picnic, percorsi vita e un circuito per mountain bike, bici e pedoni di carattere sovracomunale con il coinvolgimento degli altri cinque Comuni del Plis».

Per i sostenitori del cigno verde è importante anche la salvaguardia dei due monumenti nazionali cittadini, le chiese di Sant’Ambrogio della Battaglia e della Madonna di Dio ‘l Sa, aspetto preso in considerazione dal programma del Pd: «Intendiamo valorizzare la funzione pubblica di questi luoghi, contestualmente a Villa Corvini, anche con la creazioni di eventi in collaborazione con le associazioni del territorio».

Infine il tema della pedonalizzazione di piazza Maggiolini e rilancio del commercio di vicinato, argomento affrontato da + Parabiago Viva: « Proponiamo di pedonalizzare piazza Maggiolini, intervento che porterebbe maggiore vivacità al centro, con vantaggio dei commercianti e il rilancio, ad esempio, della galleria Maggiolini che ad oggi è piena di negozi e locali vuoti. Tali interventi saranno attuati di concerto con i commercianti e con la Curia, garantendo zone di parcheggio e senza che ciò comprometta la normale circolazione delle auto, che prevediamo comunque regolamentata».

Silvia Colombo

© RIPRODUZIONE RISERVATA