Ultimo aggiornamento 19 Ottobre 2021 @ 16:00

Prealpina.it logo

Elezioni Origgio, Regnicoli: «Più agenti in strada e ronde serali»

18 Set 2020 | Amministrative 2020, ORIGGIO

 

«Vogliamo una Origgio moderna e con più qualità della vita»: è questa la missione con cui si propone alle elezioni di Origgio la lista Lega-La Civica, che ha puntato tutte le sue carte su Evasio Regnicoli. Il candidato per la carica di sindaco si presenta così agli elettori: «Ho 55 anni e sono dottore in Giurisprudenza, responsabile commerciale. Sono stato consigliere comunale, assessore all’Urbanistica e vicesindaco a Origgio. Tra i miei hobby la corsa, i pellegrinaggi e la lettura».

La scelta dei candidati

È stato formato un gruppo eterogeneo, con un grande equilibrio fra donne e uomini di età diverse: «Si tratta di una squadra coesa, animata da tanto entusiasmo, con nuove risorse, insieme ad altri con esperienza amministrativa – li descrive Regnicoli – Un gruppo preparato e volenteroso, capace di amministrare con trasparenza e correttezza». A breve La Civica, formata sei anni fa «da origgesi a cui sta a cuore il futuro del paese», si organizzerà con un direttivo nel quale ognuno avrà un compito specifico: un presidente, responsabili per l’Ambiente e il Territorio, la Sicurezza, i Rapporti istituzionali e con la stampa, nonché un social manager per il contatto coi cittadini.

Cura per le piccole cose

«I problemi più urgenti da affrontare – afferma il candidato – sono le cose che non si vedono e non si percepiscono fintanto che non vengono a mancare: la manutenzione del verde, delle fognature, delle strade, del cimitero, la sicurezza, il recupero della socialità e del vivere il paese». Fra i progetti: infrastrutture che agevolino il collegamento coi paesi vicini, evitare grandi opere inutili, informatizzare l’intero apparato amministrativo per agevolare i cittadini nelle loro attività produttive e personali, recupero della socialità per invertire la tendenza al paese dormitorio. A caratterizzare il modo di amministrare saranno forte senso civico e di responsabilità, «coniugando competenze amministrative, tecniche e giuridiche, sempre con etica e trasparenza, al fine di rendere Origgio moderna e strutturata. Lo spirito che animerà la nostra amministrazione sarà la correttezza, la serietà e la coerenza».

L’attenzione per la sicurezza

«Potenzieremo il servizio e l’orario di attività della polizia locale, anche attraverso l’immissione in ruolo di nuovo organico – promette il candidato – Potenzieremo le ronde serali, focalizzandoci anche sui parchi cittadini; con il supporto delle forze dell’ordine, renderemo più sicuro e vivibile il Parco dei Mughetti; completeremo l’impianto di videosorveglianza presidiando zone esterne per prevenire scarichi abusivi e spaccio; impediremo insediamenti abusivi e campi permanenti sul nostro territorio». Dulcis in fundo: un tavolo di confronto fra i comandanti dei carabinieri e della polizia locale, per garantire un pieno coordinamento delle attività di sicurezza.

Stefano di Maria

© RIPRODUZIONE RISERVATA