Ultimo aggiornamento 19 Ottobre 2021 @ 16:00

Prealpina.it logo

Elezioni Origgio: Azzalin promuove telecamere e aree verdi

17 Set 2020 | Amministrative 2020, ORIGGIO

 

«Trasparenza, competenza e ascolto, rispondendo alle esigenze della collettività col buon senso»: è così che si ripresenta agli elettori la lista ProMuovere Origgio in vista delle elezioni di Origgio. Lo schieramento ha deciso di puntare le sue carte sul vice sindaco uscente, Andrea Azzalin, 42 anni, candidato per la poltrona di primo cittadino: «Grazie al mio percorso di studi e al lavoro di ingegnere edile, che svolgo con passione e dedizione, ho imparato a essere razionale, realista e concreto – esordisce – Sono un amante degli sport, soprattutto calcio».

Elezioni Origgio, candidati da 22 a 65 anni

Azzalin spiega quindi com’è stata scelta la lista: «Un mix di esperienza e giovani, persone serie, di Origgio, equamente divise tra uomini e donne. L’età media è di circa 40 anni: il più giovane ha 22 anni, il meno giovane 65. Tutti siamo fautori di idee e proposte, che vengono portate all’interno del gruppo. Persone leali, corrette, trasparenti, credibili e pronte ad ascoltare i cittadini, con una grande voglia di mettersi al servizio del paese. Persone che hanno le conoscenze, le capacità, la forza di poter ‘Promuovere’ Origgio».

Le proposte di Azzalin

In cima all’agenda c’è l’attenzione alla persona, al territorio e all’ambiente: «Occorre essere sempre attenti alle esigenze della popolazione, ai servizi di cui vi è bisogno, dai più piccoli agli anziani – afferma il candidato – Anche in funzione dell’emergenza vissuta, l’obiettivo è il rispetto della dignità di ogni individuo». Non mancheranno gli aiuti ai più bisognosi, il sostegno alla parrocchia, alle associazioni e all’oratorio, il supporto alle scuole, dall’asilo nido alla secondaria.

Sul fronte del territorio e dell’ambiente: riduzione delle emissioni in atmosfera, nuovi percorsi ciclopedonali per collegare ai comuni limitrofi, tettoie fotovoltaiche sugli edifici pubblici, efficientamento energetico; manutenzioni di strade, parchi, aree a verde e dell’intero territorio. Viabilità e opere: la rotonda all’uscita di Origgio Ovest (eliminando il traffico pesante di attraversamento), nuovi tratti di rete fognaria, nuovo edificio da adibire a biblioteca, con aule studio e informatiche, sale ricreative e conviviali.

Sicurezza: un occhio in più

A proposito della sicurezza, Azzalin annuncia: «L’impianto di videosorveglianza verrà ampliato ai parcheggi, parchi, zone decentrate e ritenute sensibili per lo spaccio di sostanze stupefacenti. Interverremo con sistemi a infrarossi negli edifici scolastici per vigilare nei periodi di non occupazione degli ambienti. Verranno promossi percorsi collettivi di educazione alla prevenzione di furti, vandalismi, violazioni ambientali, bullismo, tossicodipendenza, violenza sulle donne e sui minori. Assumeremo personale per la polizia locale al fine di migliorare il pattugliamento sia diurno che notturno».

s.d.m.

© RIPRODUZIONE RISERVATA