Ultimo aggiornamento 27 Maggio 2021 @ 09:04

Prealpina.it logo

 

Elezioni Cuggiono: Cucchetti fa già la squadra

12 Set 2020 | Amministrative 2020, CUGGIONO

 

Sostenibilità e partecipazione. Sono le parole chiave del programma che Cuggiono Democratica ha presentato in diretta streaming dalla sala delle vetrate di Villa Annoni, sede municipale, dove la lista di centrosinistra aspira a tornare in maggioranza con il voto alle elezioni di Cuggiono.

Nata nel 1997 e da allora sempre in consiglio e per due mandati amministrativi, Cuggiono Democratica candida ora il suo ex capogruppo, Giovanni Cucchetti, già assessore con Flavio Polloni, ex sindaco che torna in lista insieme al suo vice Sergio Berra. Sono loro le persone di maggiore esperienza in una squadra nel complesso assai giovane, età media 34 anni, ma non gli unici candidati a un eventuale posto in giunta.

Annunciato per certo in caso di vittoria è infatti il ritorno da assessore esterno a urbanistica e lavori pubblici di Sandro Gozzini, già assessore una ventina di anni fa, al quale sarà affidato il primario compito di riqualificare il centro storico, dove pesano le difficoltà del commercio di vicinato e dei proprietari a provvedere al decoro delle facciate, nonché l’abbandono dell’ex municipio e delle vecchie scuole elementari: «Immaginiamo un percorso condiviso con la cittadinanza e un progetto di ampio respiro, attrattivo e da realizzare velocemente», ha dichiarato.

Elezioni Cuggiono, presentato il programma del centrosinistra

Prioritaria per il centrosinistra è anche la mobilità sostenibile: «Riprenderemo i collegamenti ciclabili interrotti con Inveruno e Castano Primo e ne aggiungeremo uno con Castelletto, dove a beneficio del turismo dovremo predisporre un parcheggio, che tenga lontane le macchine e magari ripristinare lo scuolabus», hanno affermato Berra e Cristina Bertolini, altra candidata al consiglio residente nella frazione bagnata da Naviglio Grande e Ticino.

Molta importanza è stata poi data alla cultura, declinata in piano di diritto allo studio e organizzazione di eventi di richiamo. «La nostra proposta è per un paese vivibile da realizzare con metodo, senza inseguire le emergenze» ha chiosato Cucchetti, che anche per questo, dopo il sostegno dei sindaci di Castano, Inveruno, Robecchetto e Nosate, giusto ieri ha incassato anche quello di Beppe Sala, sindaco di Milano, con un video messaggio a suo favore.

Carlo Colombo

© RIPRODUZIONE RISERVATA