Ultimo aggiornamento 15 Maggio 2023 @ 20:09

Prealpina.it logo

Elezioni a Somma Lombardo: “No alla politica show”

31 Ago 2020 | Amministrative 2020, SOMMA LOMBARDO

 

Lealtà, partecipazione, trasparenza, voglia di mettere al centro il bene della città e dei cittadini ed avere un comune come una «casa di vetro senza retroscena». Questo sono le parole che hanno segnato, nella mattina di sabato 29 agosto in biblioteca, la presentazione della lista civica Somma Ideale a sostegno della candidatura a sindaco di Alberto Barcaro alle elezioni a Somma Lombardo del 20 e 21 settembre.

Elezioni a Somma Lombardo, Somma Ideale si presenta

Una presentazione che, come sottolineato dal consigliere regionale e coordinatore regionale di Lombardia Ideale Giacomo Cosentino «è una corsa e non una rincorsa» forti anche di «una marcia in più» ovvero una «visione della città differente» unita alla «concretezza». «C’è chi è bravo a fare politica-show e, come il sindaco Stefano Bellaria, a fare propaganda e a convincere le persone d cose non vere – incalza Cosentino – noi siamo bravi a lavorare sotto traccia e Barcaro è un uomo concreto».

“Vogliamo ascoltare il territorio”

Una posizione condivisa dal coordinatore di Lombardia Ideale Luigi Mancini che anticipa alcuni spunti del programma elettorale: «Riqualificare il centro storico cittadino abbandonato» e «ascolto del territorio». Un ascolto che, come evidenzia Mancini, parte proprio dalla scelta dei nomi presenti nella lista. «Ci sono persone di tutta la città, persone di esperienza e giovani».

Somma Ideale: “Un occhio ai giovani”

Ed ai giovani ha fatto un richiamo Barcaro per replicare a chi aveva definito quella che lo sostiene come una «composta dagli avanzi del vecchio» e invece «abbiamo messo persone giovani di età e di esperienza politica ma con voglia di fare». In tema di esperienza politica, il referente di Siamo Somma Piero Iametti ha ricordato quanto fatto in questi cinque anni di opposizione. «Abbiamo cercato di collaborare con l’amministrazione di centrosinistra ma – evidenzia – non è stato possibile». Proprio Iametti, ricordando come «chi siede all’opposizione viene considerato come avversario e non gli danno credito», ha citato alcune proposte presentate dalla lista civica e poi non prese in considerazione o denigrato. Alcuni esempi? Il sovrappasso pedonale per collegare Mezzana al centro città, la curva di via del Rile o l’allargamento di via Garzonio «presentata da noi in tempi non sospetti».

Elezioni Somma Lombardo, Barcaro si prepara

In attesa della presentazione ufficiale del programma, in calendario per giovedì 3 agosto, Barcaro conferma l’intenzione della coalizione di «confrontarci con i sommesi, ascoltare le loro istanze e trarne spunti». E, come prevedibile, non è mancato anche un richiamo alla fuoriuscita dalla coalizione di Fratelli d’Italia. «Chi ha fatto scelta diversa ha sbagliato e se ne accorgerà tra venti giorni – sottolinea Mancini – invito la popolazione a non disperdere un voto utile». Già perché «scegliendo di votare chi ha fatto questa scelta insensata» significa da un lato “regalare” voti alla coalizione di centrosinistra e sostenere progetti «che non hanno le gambe per andare avanti». Duro anche Barcaro. «Hanno dimostrato di fare gioco di squadra – afferma il candidato sindaco – eravamo una coalizione ma hanno deciso di informare prima la stampa di noi».

Annalisa P. Colombo

© RIPRODUZIONE RISERVATA