Ultimo aggiornamento 19 Ottobre 2021 @ 16:00

Prealpina.it logo

Elezioni Invorio, Del Conte punta sullo sport

10 Set 2020 | Amministrative 2020, INVORIO

 

Michela Baratelli vicesindaco con deleghe all’Istruzione e allo Sport, e gli assessori Daniele Giaime (Politiche giovanili e Welfare), Giancarlo Trovò (Lavori pubblici) e Michela Gnemmi (Cultura e Turismo). Prevista anche la nomina di un consigliere delegato all’Ambiente: Gianluca Tieghi. Se alle elezioni di Invorio del 20 e 21 settembre vincerà la lista del sindaco uscente (Noi invoriesi per Del Conte Roberto sindaco), sarà questa la giunta.

Elezioni Invorio, Del Conte sogna una città sportiva

La porta sud del Vergante è stata chiamata alle urne in anticipo dopo che 8 consiglieri, di cui 4 dell’allora maggioranza, s’erano dimessi con conseguente commissariamento del Comune. «C’è stato uno strappo inaccettabile – dice Del Conte – e lo strappo rimane». Particolare attenzione verrà prestata allo sport: si spazierà da un campo da basket a una pista di pump track per mountain bike, «per arrivare, grazie a un progetto di collaborazione con imprenditori privati, a una piscina coperta all’interno di un nuovo parco con servizi di ristorazione». In calendario ancora sei appuntamenti per presentare il programma: cinque alle 20.30 (nelle aree antistanti gli chalet comunali delle frazioni Mescia, oggi, e Barquedo, lunedì 14; venerdì 11 nel parcheggio di via Maggiore a Talonno; mercoledì 16 al piazzale del Millennio d’Invorio Superiore; e giovedì 17 a casa Curioni) e uno la mattina di lunedì 14 (un gazebo al mercato).

“Dalla parte dei cittadini”

«Il nostro è un gruppo civico: nessuno ha in tasca tessere di partito. Nel 2021 si libereranno risorse per 700mila euro che verranno destinate alle asfaltature delle strade, dei due posteggi d’Invorio Superiore e dei marciapiedi delle vie Italia e Monte Rosa, ma anche al potenziamento della videosorveglianza e della rete d’illuminazione con lampade a led, alla realizzazione della piattaforma ecologica, e a interventi mirati al recupero dei centri storici e all’attrazione di investimenti, passaggi che porteranno all’adozione di un nuovo piano regolatore. Ma continueremo ad avere un occhio di riguardo anche per coloro che sono stati colpiti dall’emergenza di questi mesi con borse lavoro, sostegni alle famiglie e contributi agli esercizi commerciali e mercatali per una spesa a fondo perduto di quasi 30mila euro».

m.f.

© RIPRODUZIONE RISERVATA