Ultimo aggiornamento 15 Maggio 2023 @ 20:09

Prealpina.it logo

Elezioni Casorate Sempione: elogio ai giovani prima del voto

3 Set 2020 | Amministrative 2020, CASORATE SEMPIONE

 

l minimo storico riguardante le due sole liste presentate alle prossime elezioni di Casorate prova a dare una spiegazione, finendo per rimarcare la differenza tra i due contendenti, Gian Luigi Poli (Casorate Aperta, nella foto Blitz). «Il sindaco Cassani mette in risalto la presenza di due liste ma non entra nel merito. Perché non si riesce a realizzare un cambio generazionale degli amministratori di un paese? In una lista gli iscritti sono di età non più giovanile. Nell’altra lista sono presenti in maggioranza giovani di età compresa tra i venti e i trent’anni».

Elezioni Casorate: le differenze anagrafiche tra gli schieramenti

Poli che di Casorate Aperta è il solo con alle spalle un mandato in Consiglio, ripropone il tema dell’ascolto dei giovani. «Come coinvolgerli? mettendosi a disposizione per l’ascolto, accettare le loro idee senza deriderle, offrire loro spazi perché possano almeno tentare di realizzare il loro progetto. I patrocini alle manifestazioni non hanno un costo, dimostrano solo l’approvazione di un adulto che vuole incoraggiare».

Corsa al sindaco: “Casorate vuole i giovani”

L’ex esponente di Alternativa Civica rimarca quindi l’importate cambiamento che può arrivare dall’impegno di una determinata fascia d’età. «L’impegno dei giovani nella vita politica sta preannunciando un cambiamento permanente, sono proprio i giovani a rappresentare la parte della popolazione più istruita e più interessata ai grandi temi quali educazione, equità, sviluppo e ambiente».

Rivede ovviamente queste capacità nel candidato che appoggia, la 27enne Martina Grasso. Basterà per spuntarla alle elezioni? Poli è convinto che una rottura con il passato sia necessaria. «Per molti la giovinezza amabile o sopportabile è quella racchiusa nella memoria dei tempi antichi. Ma la società si mantiene viva grazie ai regolari scismi che in essa provoca l’arrivo delle nuove generazioni».

m.bo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA