Ultimo aggiornamento 27 Maggio 2021 @ 09:04

Prealpina.it logo

 

Sindaco di Arona, il vice Monti tenta la scalata

4 Ago 2020 | Amministrative 2020, ARONA

 

«Nel 2010 abbiamo ereditato una città terremotata. Con Monti e una grande squadra l’abbiamo trasformata, investendo oltre venti milioni di euro in opere pubbliche». Così il sindaco uscente Alberto Gusmeroli (Lega) ha passato il testimone, per le elezioni comunali di settembre, al suo vice Federico Monti, 65 anni, maestro di tennis, attuale assessore all’Ambiente e allo Sport.

«Radicati sul territorio»

Lunedì 3 agosto al palacongressi “Salina” si è tenuta la presentazione dei candidati della lista Lega-Noi per Arona che sostiene la candidatura a sindaco di Monti. In caso di vittoria, Gusmeroli sarà il suo vice. Ospite d’onore il segretario regionale della Lega e capogruppo alla Camera Riccardo Molinari. Ha detto: «Gusmeroli è un po’ megalomane, ma ha trasformato Arona rendendola famosa con una serie di iniziative come l’Arco di Palmira e le Frecce Tricolori». Poi gli attacchi politici: «È importante andare a votare Lega a settembre perché c’è un governo che sfrutta l’emergenza Covid per mettere il bavaglio a chi, come il nostro partito, è radicato sul territorio. È l’unico modo per tenere a freno la protesta della gente». Monti, dopo aver ringraziato Gusmeroli per avergli passato lo “scettro”, ha illustrato l’opuscolo che descrive le opere realizzate negli ultimi anni. Nel programma futuro una lunga serie di investimenti, tra cui «un nuovo museo all’ex Macello, 245 posti auto in centro, l’ampliamento della spiaggia delle Rocchette fino all’ex Cit Bar, cinque nuovi marciapiedi, una nuova palestra, il miglioramento della rete fognaria». Tra le priorità «l’attenzione al sociale, la realizzazione di eventi turistici e sportivi, il mantenimento delle agevolazioni per le attività commerciali».

Ecco tutti i nomi

In lista ci saranno gli assessori uscenti Monia Mazza, Chiara Autunno e Marina Grassani – leader del gruppo civico Noi per Arona, alleato con il Carroccio -, oltre all’assessore esterno Tullio Mastrangelo. Monti ha ricordato chi non sarà più in squadra, come Luigi Guffanti Fiori, Laura Franchini e Arturo Rizzi. Confermato anche Tommaso Marino, presidente del Consiglio comunale, e Luigi Montonati, il capogruppo. Molti i debuttanti: Nicola Zonca, Desirè Milan, Monica D’Alessandro, Valentina Temporelli, Denise Mazzari, i giovani leghisti Davide Casazza e Marco De Nigris. Entrano in squadra, dopo cinque anni di votazioni sempre a favore della giunta pur essendo all’opposizione, i consiglieri comunali Ferruccio Cairo e Antonio Furfaro, definiti da Monti «nostri grandi sostenitori».

Maurizio Robberto

© RIPRODUZIONE RISERVATA