Ultimo aggiornamento 19 Ottobre 2021 @ 16:00

Prealpina.it logo

Elezioni Arona, Luca Brianti: “Riconquistare il vero turismo”

31 Ago 2020 | Amministrative 2020, ARONA

 

Luca Brianti, 44 anni avvocato, (Fratelli d’Italia, Forza Italia, Alpi, Lega diritti malato) ha presentato la sua lista in vista delle elezioni di Arona, ma a rubargli la scena è stato Matteo Polo Friz. L’ex pluriassessore della giunta Gusmeroli, ha sparato a zero contro la Lega, suo ex partito.

Elezioni Arona, fuoco amico per Luca Brianti

L’ex direttore del Casinò di Campione, che dopo la defenestrazione, non aveva più partecipato ai consigli comunali («Non sono andato all’opposizione per il rispetto verso chi mi ha votato»), non ha lesinato critiche: «La lista leghista? Un gruppo di pecorelle con un solo pastore. Arona è degradata. L’episodio boccaccesco dei due sul lungolago sorpresi a fare sesso di notte è frutto delle scelte dell’amministrazione che ha portato lo scorso anno come icona un gorilla rosa in città, che attira un turismo becero. Avevamo realizzato nel 2010 una squadra al servizio della città, ma quando il sindaco Gusmeroli è diventato parlamentare tutto è diventato al servizio di un uomo solo. Si fanno lavori inutili sprecando migliaia di euro. Se saremo in opposizione il mio obbiettivo sarà mandare a casa la giunta Monti».

Luca Brianti ha detto: «Non faremo come Cairo e Furfaro (i due ex di Foza Italia) passati, dopo solo un mese dal voto, con Gusmeroli. Abbiamo una dignità». In sala Massimo Marcassa e Gaetano Nastri, segretari provinciali di FI e Fratelli d’Italia. Quest’ultimo a dicembre aveva dichiarato che «Gusmeroli aveva ben lavorato» cercando un accordo elettorale con la Lega, che tuttavia ha sempre detto no.

Brianti: “Arona in testa”

Brianti ha spiegato il suo slogan “Arona in testa”. «La città deve tornare ai vertici del turismo e del territorio dopo l’isolamento in cui l’ha relegata Gusmeroli. Ho deciso di candidarmi in Vietnam mesi fa nel tempio dell’isola di Can Dao. Nella mia mente è apparsa Arona, l’Arona che vorrei. Serena, moderna divertente in cui tutti possono dire le proprie idee senza essere bannati o insultati».

Nella lista un quarto dei candidati sono ex amministratori della giunta Velati (centrodestra) che cadde, nei primi anni 2000, travolta da una bufera giudiziaria e amministrativa: Milena Marino, Marco Procino e Pietro D’Ippolito di FI, Luigi Costa di FdI. Tra i presenti anche Luca Bona (Alpi), ex segretario provinciale del Carroccio che ha in squadra gli ex leghisti Matteo Polo Friz e Francesco Penati, oltre a Marina Gallo. Nel programma attenzione all’ambiente, al recupero dei luoghi abbandonati della città, la riapertura del pronto soccorso, l’istituzione di una Arona card.

ma.ro

© RIPRODUZIONE RISERVATA