Ultimo aggiornamento 27 Maggio 2021 @ 09:04

Prealpina.it logo

 

Nessun confronto tra i candidati alle elezioni di Casorate

13 Set 2020 | Amministrative 2020, CASORATE SEMPIONE

 

L’unicità della campagna elettorale per le elezioni di Casorate non si ferma al minimo storico di sole due liste a contendersi i prossimi cinque anni di amministrazione. Non avverrà neppure il canonico faccia a faccia prima del voto.

Elezioni Casorate: campagna anomala

Come spiega il sindaco uscente Dimitri Cassani (Rinascita Civica): «In genere l’incontro viene chiesto o da una parte terza o dallo sfidante, non certo dall’amministrazione uscente. L’ultima volta si organizzò in oratorio tramite le Acli». L’attuale primo cittadino quindi conferma che non avrebbe certamente rifiutato ma di non essere stato mai contattato.

La sfidante Martina Grasso racconta invece di una serata che non avrebbe portato a nulla di costruttivo. Il candidato sindaco di Casorate Aperta infatti interpellata sulla mancanza di un confronto pubblico racconta: «Non è mai stato proposto da nessuna delle due parti e non avrebbe fatto altro che sfociare in attacchi». Grasso accenna anche a quello che si sarebbe potuta sentir dire dalla controparte. «Avrebbero battuto sul tasto del gruppo di giovani che vede alle proprie spalle la vecchia minoranza quando, salvo due casi, l’intera lista non ha un passato in politica». Interpellato su quello come sarebbe potuto essere l’andamento del confronto Cassani non ha dubbi: «Non vedo quella tipologia di serata come uno scontro ma l’evidenziare le proprie differenze».

Mattia Boria

© RIPRODUZIONE RISERVATA